I legionari e le strade dell’Impero

Categoria evento: 
Conferenze

Domus del Chirurgo ore 16.30

Diceva Traiano: “Voglio usare il legno d’ulivo della mia spada per far sì che la guerra porti la pace”. E lo fece costruendo strade che incrementarono i contatti tra Oriente e Occidente.
Costruire una strada era una responsabilità militare, sottoposta alla giurisdizione di un console: attraverso esse le legioni potevano spostarsi velocemente, così come i corrieri postali e i carri per i vettovagliamenti. Dovevano durare a lungo e la loro costruzione, progettata da un architetto ed eseguita dai militari, era molto accurata. Con l’espansione dell’Impero, la crescita delle vie di collegamento tra Oriente ed Occidente ampliò i commerci.

Giuseppe Cascarino dialoga con Giovanni Brizzi